Domande frequenti



CHE COSA PUO' FARE NELLO SPECIFICO NIDYON PER IL MIO CANTIERE? 
La nostra azienda fornisce componenti semilavorate per l'edilizia. I pannelli vengono prodotti in stabilimento sulla base di un progetto esecutivo e sono forniti pronti per la messa in opera, consegnati direttamente in cantiere con fori porte e finestre già predisposti, completi di un abaco di montaggio. L'azienda, se richiesto, può operare in partnership strategiche con imprese e studi tecnici nell'ambito di operazioni immobiliari in italia e all'estero. Qualora il committente o lo studio di progettazione lo richieda, è in grado di individuare, all'interno della propria rete di imprese, una o più ditte esecutrici da proporre per la realizzazione degli interventi. 

CHE DIFFERENZA C'E' TRA NIDYON E GLI ALTRI PRODUTTORI DI PANNELLI PER LE COSTRUZIONI? 
In edilizia i pannelli a cassero che permettono la veloce realizzazione di muri in calcestruzzo e cemento armato sono ormai una tecnologia diffusa. Nidyon, rispetto ai competitor, propone pannelli che sono allo stesso tempo prearmati (e quindi con funzione strutturale) e isolanti (sostituendo di fatto il cappotto esterno). Per questo motivo si parla di sistema di costruzione Nidyon, che va a sostituire la struttura a telaio in c.a. + mattoni + cappotto (che caratterizza l'edilizia tradizionale) od il pacchetto di woodframe + tamponamenti (che solitamente costituiscono le componenti della casa in legno).


QUALI SONO I COSTI AMBIENTALI E DI PRODUZIONE DELL’EPS? E’ UN MATERIALE CHE INQUINA? 
Molti sono i pregiudizi su questo materiale e poche sono ancora le persone che, in una corretta valutazione dei costi di produzione, conteggiano la riciclabilità del materiale (piuttosto che la sua derivazione organica). Il polistirene espanso è atossico, non contiene CFC né HCFC ed è riciclabile al 100%. Molte ricerche lo prendono addirittura a modello per il suo rapporto costi ambientali/prestazioni. Il suo impiego fa risparmiare molta più energia di quanta non ne consumi la sua produzione. Ogni kg di petrolio utilizzato per la sua produzione permette di risparmiare 150 kg di petrolio in 50 anni. Inoltre, le sue proprietà atossiche e inorganiche (che lo rendono inattaccabile da funghi e muffe) si mantengono inalterate nel tempo.

CHE COSA RENDE NIDYON DIFFERENTE DAGLI ALTRI SISTEMI COSTRUTTIVI?
Ci sono diversi sistemi costruttivi che a prima vista sembrano similari a NIDYON. Una più accurata analisi mostra che NIDYON presenta importanti differenze:
• Il sistema Nidyon è stato testato e verificato da molteplici istituti universitari e rispetta le rigide normative vigenti sul Risparmio Energetico e sulla protezione dal Rumore; è certificato per quanto riguarda la formazione di condense interstiziali e superficiali nelle pareti e nei solai, che ad oggi rappresentano una tra le più frequenti cause di contenzioso civile nelle costruzioni. I prodotti Nidyon sono stati messi a punto ad hoc per ottenere le massime prestazioni.
• Le strutture Nidyon sono progettate per resistere senza danni anche a terremoti di violenta intensità.
• Nidyon fornisce la necessaria assistenza, a progettisti e imprese, in tutte le fasi progettuali e costruttive.
• A differenza di tutti gli altri sistemi costruttivi gettati in opera, è garantito un preciso posizionamento dei ferri nelle pareti, perché effettuato in stabilimento attraverso collegamenti elettrosaldati.
• Velocità di esecuzione: abbiamo realizzato 7 palazzine all’interno del progetto C.A.S.E. per la ricostruzione dell’Abruzzo terremotato. La realizzazione delle strutture portanti di tali edifici (a tre piani) è stata completata in soli 18 giorni. La consegna “chiavi in mano” degli appartamenti è stata effettuata dopo soli 72 giorni dall’inizio dei lavori.

COME SI COMPORTA NIDYON IN TERMINI DI RISPARMIO ENERGETICO?
La realizzazione dell’ 'edificio energeticamente efficiente” è diventata la priorità del momento. Un buon isolamento abbatte i consumi energetici e risulta essere un beneficio per l’ambiente. Costruendo con Nidyon è facile realizzare case certificabili in classe A.

COME SI COMPORTANO LE PARETI REALIZZATE CON PANNELLI NIDYON IN CASO DI INCENDIO?
Nel caso di pareti realizzate con pannelli doppi (Privilege, XL), il sistema assemblato dà origine ad una costruzione monolitica continua in setti di calcestruzzo, pertanto senza possibilità per il fuoco di espandersi attraverso di essi. Per tali pareti, la resistenza al fuoco è superiore alle 2 ore (è stata ottenuta una specifica certificazione REI 120). Nel caso invece di solai realizzati con pannelli solaio (Upgrade) la resistenza al fuoco è superiore alle 4 ore (è stata ottenuta una specifica certificazione REI 240).

DAL PUNTO DI VISTA SISMICO, COME SI COMPORTANO STRUTTURE REALIZZATE CON IL SISTEMA COSTRUTTIVO NIDYON?
Il Sistema Costruttivo NIDYON (per sua intrinseca natura) consente di ottenere prestazioni sismiche ben superiori ai requisiti prestazionali minimi prescritti dalle normative internazionali e consente dunque di riuscire a soddisfare, a costi contenuti, le prestazioni attese dalla società.
Infatti, realizzando costruzioni in cui tutta l’ossatura portante viene a costituire un nucleo scatolare composto da pareti in conglomerato cementizio armato, le resistenza nei confronti delle azioni orizzontali vengono ad essere elevatissime, tanto da poter facilmente garantire prestazioni sismiche ben superiori ai minimi da normativa. Gli edifici da noi usualmente realizzati risultano immediatamente utilizzabili anche dopo il verificarsi di un evento sismico definito “raro”, in quanto progettati per non subire alcun danno strutturale.

COME VENGONO REALIZZATE LE APERTURE NELLE PARETI?
Le aperture per la collocazione di porte e finestre vengono già predisposte in fase di produzione dei pannelli, pertanto risultano in opera semplicemente dall’assemblaggio dei moduli come risulta dalla numerazione riportata nell’abaco di montaggio. I dettagli costruttivi indicano particolari accorgimenti da seguire per quanto riguarda le armature aggiuntive di riquadratura delle aperture. Dopo il getto, è possibile montare direttamente gli infissi senza realizzare architravi.

CI POSSONO ESSERE DEI PROBLEMI DI CORROSIONE PER IL FILO DI ACCIAIO CHE FORMA L’ARMATURA PREASSEMBLATA DELLE PARETI?
No, le reti sono realizzate mediante fili di acciaio zincato, il quale quindi risulta sufficientemente protetto dalla corrosione.

COME VENGONO ESEGUITE EVENTUALI MODIFICHE IN CORSO D’OPERA?
Se la modifica deve essere realizzata prima dell’applicazione del calcestruzzo non c’è alcun tipo di problema dal momento che i pannelli possono essere sagomati con assoluta semplicità. Anche una volta che la struttura è realizzata, cioè è stato gettato il calcestruzzo, nella maggior parte dei casi si possono realizzare le modifiche in modo rapido e senza dover intervenire sulla struttura con opere di rinforzo, date le notevoli riserve di resistenza e capacità di ridistribuzione dei carichi sulle pareti.

COSA CI GARANTISCE DALLA MANCANZA DI CONDENSA ALL’INTERNO DEGLI AMBIENTI?
COSA CI GARANTISCE CHE NON VEDREMO MAI LA CLASSICA “MUFFA DA CONDENSA” NEGLI ANGOLI DEL SOFFITTO?
Tali problematiche sono già state affrontate e risolte da tempo dai nostri consulenti dell’università di Bologna. Convenzioni di ricerca con l’università hanno portato alla messa a punto dei particolari costruttivi Nidyon così come sono oggi e hanno portato all’emissione di apposite Certificazioni che attestano come degli edifici realizzati utilizzando i nostri prodotti siano del tutto esenti da problemi di condensa interstiziale e superficiale. Tali certificazioni possono rappresentare un’ottima garanzia per il costruttore (a differenza delle costruzioni di tipo tradizionale che tale garanzia evidentemente non possono averla). In ogni caso è possibile visionare costruzioni realizzate con tecnologia Nidyon da oltre 25 anni in cui non vi sono segni di “muffa da condensa”.