Sostenibilità

Sostenibilità

Il ciclo produttivo Nidyon: un modello di ecosostenibilità

Da un’analisi complessiva circa l’impatto ecologico, il ciclo produttivo di Nidyon risulta essere quello più ecosostenibile tra i vari sistemi costruttivi disponibili oggi sul mercato nazionale e internazionale.
Divulgare la conoscenza del Sistema costruttivo Nidyon ha l’obbiettivo di orientare utilmente gli operatori del settore. Tecnici, imprese di costruzione, enti pubblici, ma anche soggetti privati avveduti, devono comprendere che scegliere una tecnologia volta alla sostenibilità è una scelta lungimirante. Costruire con sistemi evoluti garantisce oltre alla sicurezza, doverose e lodevoli strutture ecosostenibili.
Infatti, pur utilizzando materie prime di origine minerale, lo strato isolante dei pannelli è composto per il 98% di aria. Inoltre, sia l’eps (stirene espanso sinterizzato), che l’acciaio, sono materiali interamente riciclabili.

Eps ed eco-compatibilità

RICICLABILE

I pannelli Nidyon, nella loro conformazione standard, sono realizzati combinando insieme lastre di polistirene espanso e acciaio zincato, materiali noti da tempo in edilizia. Nidyon ricorda, infine, che tutte le materie prime impiegate dal ciclo produttivo interno, sono dotate di “Certificato di eco-sostenibilità e di lunga durata”. Eventuali ritagli di EPS vengono poi direttamente riciclati nell’impianto stesso di produzione.

SICURO

Il polistirene espanso sinterizzato (ovvero l’EPS), é il componente principale del nostro prodotto. L’EPS classificato e certificato come materiale pienamente eco-compatibile e a basso impatto ambientale. Grazie a un procedimento industriale, la materia prima viene “espansa” e poi lavorata in lastre composte per il 98% di aria in bolle, che svolgono naturalmente la funzione di isolante sia termico che acustico. Ricerche e studi scientifici dimostrano l’assoluta assenza di emissioni nocive per la salute. L’EPS impiegato nei prodotti Nidyon è materiale inerte e inorganico e ciò impedisce lo sviluppo di microrganismi (come ad esempio la muffa).

L’Eps riduce le emissioni ci CO2

Il Sistema costruttivo Nidyon sostiene e favorisce le strategie miranti allo sviluppo sostenibile. Limitando in modo radicale il consumo energetico degli edifici, assicura non solo un notevole miglioramento del comfort termico, ma grazie alle eccellenti capacità isolanti dell’EPS, durante tutto il ciclo di vita dell’edificio insieme al basso consumo energetico vengono garantite anche basse emissioni di CO2.
Da un’analisi comparata con altri materiali isolanti nel comparto edilizio, l’EPS si distingue per le sue caratteristiche di sostenibilità. Un uso efficace dei materiali isolanti in EPS potrebbe ridurre le emissioni di CO2 fino al 50%. Questa riduzione è mantenuta nel tempo in quanto l’EPS non si deteriora con il passare degli anni. L’EPS consente un uso responsabile delle risorse naturali e permette di risparmiare energia e di conservare le riserve esauribili in fase di fabbricazione, di utilizzo e riciclo. L’EPS non contiene né emette composti dannosi per la fascia di ozono, quali CFC o HCFC. La fabbricazione e l’uso di EPS non rappresentano un pericolo per la salute umana: viene trasformato mediante l’impiego di solo vapore acqueo. L’EPS svolge un ruolo insostituibile nel contribuire alla drastica riduzione dei consumi energetici e delle emissioni di gas che concorrono alla formazione dell’effetto serra. L’EPS è riciclabile e le nuove tecnologie produttive offrono un’ampia gamma di soluzioni per garantire il massimo recupero possibile degli scarti.
Infatti, come evidenziato nella tabella sottostante, considerando le emissioni di CO2 nel ciclo di vita completo del materiale, il polistirene espanso si distingue, rispetto al sughero e alla lana di roccia, per una minore quantità di emissioni pertanto è il più ecologico materiale oggi conosciuto.

co2
MATERIALI CO2 EQUIVALENTE IRREVERSIBILE (KG/M³)
Sughero 120
ESP medio vergine puro 100%) 92
Lana di Roccia 240

L’Eps è sicuro e si usa da sempre nel packaging alimentare

Sono universalmente note le applicazioni del polistirene espanso (EPS) nell’imballaggio in generale, e in quello alimentare in particolare. L’EPS è largamente utilizzato nel packaging alimentare perché i contenitori per alimenti in EPS, mantengono il contenuto alimentare introdotto intatto e nella condizione in cui è stato introdotto e per le sue capacità di isolamento termico. Ha infatti buone caratteristiche meccaniche anche a bassissime temperature oltre a eccezionali proprietà dielettriche (bassa conduttività elettrica).
É inodore, ha un basso peso specifico, è stampabile in maniera eccellente.
Dal punto di vista chimico, resiste agli alcali, agli acidi diluiti, alle soluzioni saline e alla maggior parte dei composti organici.
L’assenza di formazioni organiche e la stabilità dimensionale, assicurano grande durabilità e salubrità ambientale.

Packaging