SOLUZIONI PER EDIFICI CON FORME PARTICOLARI E ARCHITETTURA ORGANICA.

SPAZIO ALLE IDEE, IN LIBERTÀ

Un museo a forma di fungo, proprio rotondo come uno champignon nato all’ombra di un centenario castagno. Quando sono stato coinvolto nel progetto non sapevo ancora se gli architetti scherzassero o pensassero davvero quello che dicevano. Dopo qualche mese, però, ho visto i primi elaborati e i committenti che ostentavano un entusiasmo davvero eccezionale.Un museo a forma di fungo, proprio rotondo come uno champignon nato all’ombra di un centenario castagno. Quando sono stato coinvolto nel progetto non sapevo ancora se gli architetti scherzassero o pensassero davvero quello che dicevano. Dopo qualche mese, però, ho visto i primi elaborati e i committenti che ostentavano un entusiasmo davvero eccezionale.

A quel punto ho cominciato a chiedermi come con la mia impresa potevo realizzare questo genere di opera, mantenendo i miei usuali standard di velocità, efficienza, precisione. Mi serviva una soluzione intelligente, un unico involucro a metà strada tra solaio ed elemento verticale, un pannello curvo già coibentato abbinabile a una grande vetrata. Istintivamente ho pensato a Nidyon. A lavori compiuti e a distanza di qualche tempo, vedendo le sale del museo frequentatissime, il verde magnifico giardino e il contrasto dell’edificio curvilineo con le distese piatte del mio Paese, ho capito di aver fatto la migliore.